Formazione obbligatoria

I datori di lavoro hanno l’obbligo di garantire la formazione ai lavoratori.

La formazione per la sicurezza dei lavoratori è da tempo obbligatoria, almeno dall’entrata in vigore dell’art. 22 D.lgs. 626/1994.

L’Accordo Conferenza Stato-Regioni del 21/12/2011 riguarda e disciplina la Formazione dei lavoratori ai sensi dell’art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08 (TESTO UNICO SULLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO) specificandone la durata, i contenuti minimi e le modalità della formazione.

Questo accordo è stato pubblicato in G.U.: 11/01/2012 ed è entrato in vigore il 11/01/2012

Questo stesso accordo disciplina anche i corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione ai sensi dell’art. 34, commi 2 e 3 del D.Lgs. 81/08

 

L’Accordo Conferenza Stato-Regioni del 22/02/2012 riguarda l’individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica formazione degli operatori, nonché le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di validità della formazione, in attuazione dell’art. 73, comma 5 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.

Questo accordo è stato pubblicato in G.U. n. 60 del 12/03/2012 ed è entrato in vigore 12 mesi dopo, il 12/03/2013

Elenco delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta specifica abilitazione degli operatori:

1.Piattaforme di lavoro mobili elevabili

2.Gru a torre

3.Gru mobile (autogru)

4.Gru per autocarro

5.Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo (a braccio telescopico, carrelli industriali semoventi, carrelli/sollevatori/elevatori semoventi          telescopici rotativi)

6.Trattori agricoli o forestali

7.Macchine movimento terra (escavatori idraulici, escavatori a fune, pale caricatrici frontali, terne, autoribaltabile a cingoli)

8.Pompa per calcestruzzo

 

Con l’accordo Conferenza Stato-Regioni 25/07/2012 si sono stabiliti l’adeguamento e le linee applicative degli accordi ex articolo 34, comma 2 e 37, comma 2 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni e integrazioni.La formazione obbligatoria dei lavoratori è uno dei cardini dell’intera normativa sulla sicurezza e salute sul lavoro. A seguito dell’Accordo Stato/Regioni del 21/12/2011, molti imprenditori hanno adempiuto all’obbligo formativo nei confronti dei lavoratori e dei preposti. Si suggerisce comunque, a coloro che ancora non hanno provveduto a rispettare questo obbligo formativo, di attivarsi al più presto, visto che ormai le regole sono state definite da più di due anni.